Attendiamoci Onlus

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Attendiamoci Onlus
 
 
 
 

 Attendiamoci Onlus

Tessera Sostenitore 2006 Stampa E-mail
Martedì 28 Febbraio 2006 01:00

Carissimo/a
in questi cinque anni di attività, impegnati in prima linea nella prevenzione del disagio giovanile, non ci siamo mai sentiti soli come Associazione, sperimentando sempre la profonda e preziosa sensazione dell’essere “accompagnati” in questo meraviglioso cammino che ci vede uniti.
L’Associazione “Attendiamoci Onlus” ha percorso lunghi sentieri che hanno riservato non poche sorprese e soddisfazioni. Tanti i traguardi tagliati e tante ancora le mete da raggiungere.

Abbiamo cominciato questa nostra scommessa il 27 Settembre 2001, quando un gruppo di studenti universitari, guidati da un prete con parecchi sogni nel cassetto, ha voluto mettersi in gioco per cambiare il mondo, partendo dalla propria realtà cittadina, con lo spirito di coinvolgere sempre più cuori e di incontrare sempre più volti, credendo nella realizzazione di un futuro migliore.
Oggi, quel gruppo di studenti è cresciuto, affermandosi nel mondo del lavoro, e si è allargato accogliendo 14 amici, divenuti soci ordinari di Attendiamoci, pronti a condividere in modo più responsabile questo piccolo grande progetto.
La nostra Associazione racchiude già nel suo nome il significato profetico del suo divenire: Attendiamoci significa, infatti, “attendere”, cioè tendere verso qualcuno o qualcosa, contro l’atteggiamento passivo di chi aspetta, ed a favore del dinamico andare verso l’altro, e ancora  attendiamoci è “mettere tenda”, proporre cioè un’occasione di relazione ed un luogo di incontro.
E nella nostra tenda sono state tantissime le persone incontrate: ogni nostro appuntamento settimanale si arricchisce, di anno in anno, di presenze preziose e fedeli. Sono proprio loro, i giovani, il motore e la forza che ci spingono ad andare avanti con maggiore impegno e passione.

Non soltanto con impegno e passione, il nostro cammino è alimentato da alcune fondamentali convinzioni di base: l’importanza di un approccio preventivo al disagio giovanile attraverso la formazione giovane/giovane, con l’instaurarsi di relazioni significative contro i rapporti stereotipati e la comunicazione virtuale caratteristica di questo tempo; la necessità di una formazione globale attenta alla multidimensionalità dell’uomo.
Alla luce di queste motivazioni, Attendiamoci offre due tipi di servizio: formazione diretta mediante itinerari annuali a cadenza settimanale, curati da esperti nel settore formativo, stage periodici ed incontri personali; collaborazioni con altre agenzie educative attraverso l’offerta ad organi istituzionali, enti statali e locali, pubblici e privati, organismi ecclesiali ed altre realtà sociali, di consulenze, elaborazioni e realizzazioni di itinerari formativi che abbiano per idea centrale il valore della persona come protagonista dell’interreciprocità educativa.
Quest’anno, il cammino formativo in cui siamo impegnati è dedicato alla scoperta della dimensione affettiva, di quella parte di noi che, a volte, disconosciamo o subiamo: il mondo dei nostri affetti, fino all’orizzonte dell’amore, ciò che muove la volontà, ciò che ci fa sentire bene o male.
Affettivamente parlando”, questo il titolo del cammino formativo 2005/2006, rappresenta dunque un modo per guardarsi dentro, per sentire, percepire e sperimentare la grandezza di ciò che siamo, la predisposizione all’altro non da possedere, ma da incontrare come evento rivelativo di un mistero che ci assorbe. Novità assoluta per la nostra Associazione, ancora, l’inizio, a partire da quest’anno, di un nuovo cammino formativo, parallelo a quello appena citato, rivolto ai ragazzi dai 14 ai 18 anni, dal titolo “Conoscersi, decidersi, giocarsi”, un momento ulteriore di incontro riservato ai più piccoli, per sperimentare, settimana dopo settimana, la meraviglia dello stare insieme, del condividere e del confrontarsi. Non possiamo non accennare, infine, due nuove esperienze formative di forte impatto a livello cittadino e provinciale: la prima, il corso residenziale di Metodologia dell’Apprendimento, che ha interessato gli studenti dei primi anni dell’Università; la seconda, il corso residenziale di Orientamento Universitario, destinato agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori. Entrambe le esperienze, portate avanti con grande successo di partecipazione, rientrano in una nuova dinamica di vivere l’ambiente accademico come famiglia in cui giovani e docenti possano crescere insieme. Tanto ancora ci sarebbe da dire, ma forse il miglior modo di raccontare il nostro sogno è di invitarvi a condividerlo, a percepirlo in fondo anche come un pò vostro, a sentirvi anche voi protagonisti di questa storia che ci vede insieme, a riconoscervi tassello di un mosaico che lentamente prende forma.

Inauguriamo per il primo anno un modo più attento per starci vicino: la nuova tessera di socio sostenitore, per chi, in totale libertà, vuole dare un sostegno concreto affinché questo nostro cammino possa andare avanti raggiungendo ulteriori traguardi.
La tessera prevede un contributo annuale di 25 Euro, da poter versare direttamente sul conto corrente associativo n. 50458934 con causale: tessera sostenitori 2006.
Per chi fosse interessato, è possibile contattare la nostra sede all’indirizzo Via Del Salvatore, 29 Reggio Calabria, o chiamare il numero 320/2591687 oppure il numero di fax 0965/817790 o, ancora, inviare un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Benvenuti quindi ad Attendiamoci con l’augurio che questo anno sia speciale, che sia speciale il nostro stare insieme ricco di significato, gravido di futuro.
Vi benedico di cuore nel nome di colui che ci chiama amici.

Don Valerio Chiovaro
Presidente “Attendiamoci Onlus